Leonardo da Vinci’s studies for a moving bear in particular a front paw and a seated nude female.
Metallic point on leather-rose coloured prepared paper with orange stains, collection stamp (Lawrence) in the lower left corner, 13,4 x 10,3 cm.
New York, The Metropolitan Museum of Art, Robert Lehaman Collection.
The bear was drawn twice, first using a fine point and then with a larger one. The bear is ambling. The female figure is rapidly sketched, visible below the bear when turning the page. The anatomy of the bear has been criticised for the lack of fur, the paw’s fur is facing up and not down, the position of the paw seems to be that of a dog not a plantigrade. In 1495 Leonardo referred to the “terrible bears” found in Valchiavenna in the area around Lake Como but it is not known if he actually saw them. The drawing has been dated between 1487 and 1490.

Leonardo da Vinci Studi per un orso in movimento, particolare di una zampa anteriore, e nudo femminile seduto
Punta metallica su carta preparata color cuoio rosata, macchie color arancio; marchio del collezionista (Lawrence) nell’angolo inferiore sinistro,
cm 13,4 x 10,3.
New York, The Metropolitan Museum of Art, Collezione Robert Leheman.
L’orso è stato disegnato due volte, prima con una punta sottile e quindi con una più grossa. Il passo è quello dell’ambio. La figura femminile è schizzata rapidamente, visibile sotto l’orso girando il foglio. L’anatomia dell’orso è stata criticata per la pelliccia scarsa, i peli della zampa rivolti all’insù e non cadenti, la postura della zampa che sembra quella di un canide e non di un plantigrado. Nel 1495 Leonardo aveva riferito di “terribili orsi” presenti in Valchiavenna, nella regione del lago di Como, ma non è detto che li abbia scorti da vicino. Il disegno viene però datato tra il 1487 e il 1490.

       HP   Indice