GIOTTO


 

E-mail

 

HP Basilica

LA VOLTA DEI DOTTORI
La volta della quarta campata prende il nome di Volta de Dottori grazie alla raffigurazione, all’interno di tutte quattro le vele, di un Dottore della Chiesa.
I nomi dei quattro Dottori sono stati identificati grazie alle scritte presenti in ciascuna vela e sono: Sant’Ambrogio, San Gerolamo, Sant’Agostino e San Gregorio Magno. Le quattro raffigurazioni si presentano tutte con un Dottore, seduto di fronte ad un leggio o una scansia, intento a dettare ad un chierico, anche questo seduto all’interno di un’edicola.
In alto, al di sopra delle ornatissime architetture delle edicole e delle  cattedre, si intravede sempre la testa del Redentore, circondata da un semicerchio formato da nuvole.
Nonostante le diverse attribuzioni, proposte nel corso degli anni dalla critica, è ormai opinione comune che la Volta sia opera di Giotto, se pur aiutato da qualche collaboratore. Vista l’elevatezza dell’ideazione, dei caratteri formali e iconografici e la magistrale resa pittorica non si poteva non giungere alla conclusione che l’opera fosse da attribuire al grande maestro fiorentino.

  HP  

   
 

 

.