Pintoricchio - Libreria Piccolomini, Duomo di Siena

Text by Frida De Salve

 

E-mail



Photo  Bruno Balestrini

HP


Detail 1     Detail 2


THE MEETING BETWEEN FEDERICO III AND ELEANOR OF ARAGON    

Pintoricchio’s great skill returns here in this scene to represent the meeting between Federico III and Eleanor of Aragon, whose marriage had been arranged by Enea Silvio. He, himself, supervises the meeting with an oration dedicated to the married couple. The episode takes place outside the Camollia Gate and its success was probably due to numerous details in the composition.
The Master inserted in this almost fairy-tale atmosphere many real elements. Indeed, there are several known and easily recognisable faces in the painting including Messer Alberto Alighieri, a worker in the Cathedral with the White Cross of the Knights of Malta on his black cloak, Andrea Nanni Piccolomini with his wife and many others, all portrayed in costly robes.
Also of interest was the place of the meeting described in an impeccable way. In the background may be seen the countryside of Siena with its villages, towers, churches, the façade of the New Cathedral and, in the centre, the commemorative column with on the coats of arms of the married couple.
The fresco is almost completely by Pintoricchio with the exception of the figure of the woman in the pink cloak to the right who is far too rigid and disproportionate to be by the artist.
  HP  

INCONTRO TRA FEDERICO III ED ELEONORA D’ARAGONA

Torna qui, a pieno merito, la grande maestria di Pintoricchio, che raffigura in questa scena l’incontro tra Federico III ed Eleonora d’Aragona, le cui nozze erano state combinate da Enea Silvio; egli stesso presiede all’incontro con un’orazione dedicata alla sposa. L’episodio si svolge fuori la Porta Camollia ed il merito del suo successo, probabilmente, è da attribuire ai molti dettagli compositivi.
Il Maestro inserisce qui, in un’atmosfera quasi fiabesca, diversi elementi reali. Si vedono, infatti, diversi ritratti di personaggi reali e facilmente riconoscibili. Tra questi spiccano: Messer Alberto Alighieri, Operaio del Duomo, con la cappa nera fregiata dalla Croce Bianca dei Cavalieri di Malta, Andrea Nanni Piccolomini con la moglie, e altri ancora, tutti raffigurati con vesti sfarzose.
Altro motivo di grande interesse è costituito dal luogo dell’incontro, descritto in maniera impeccabile. Si scorge, infatti, sul fondo, il paesaggio senese, con i suoi borghi, le torri, le chiese, la facciata del Duomo Nuovo e, al centro, la colonna commemorativa, sormontata dagli stemmi degli sposi.
L’affresco è da ritenere quasi del tutto autografo ad eccezione della figura della donna col manto rosa, sulla destra, che risulta alquanto rigida e sproporzionata per appartenere alla mano del Maestro.