IL GIUDIZIO DI PARIDE
bronzo, patina nera, 134x128 cm
Washington, National Gallery of Art, Kress Fund


Dopo le varie divergenze della critica in merito all’attribuzione e all’interpretazione dell’opera, si giunge alla conclusione che l’autore è Francesco di Giorgio e che il soggetto rappresentato è Il Giudizio di Paride. Era, Atena e Afrodite appaiono a Paride chiedendogli di designare la più bella tra loro. Paride consegna la mela con cui consacra la vincitrice a Venere, scatenando così l’invidia delle altre due e l’alleanza tra loro.
L’analogia di alcuni elementi di questa placca con quelli della Deposizione permettono di datare l’opera attorno al 1477.

THE JUSTICE OF PARIS
b
ronze, black varnish, 134X128 cm
Washington, National Gallery of Art, Kress Fund

After the critic’s various divergences as to the attribution of this work, a conclusion was reached that the artist was Francesco di Giorgio and that the subject represented was the Justice of Paris. Athena and Aphrodite appeared before Paris asking him to choose who was the most beautiful. Paris gave the apple that marked the winner to Venus, thereby provoking the jealousy of the other two and an alliance between them.
The analogy of some of the elements of this plaque to that of the Deposition allow the work to be dated around 1477

 

 

HP