TRIONFO DELLA CASTITÀ
tempera su legno, 37x121 cm
Malibù, California, J. Paul Getty Museum

Grazie agli stemmi raffigurati, a destra quello della famiglia Luti e a sinistra quello della famiglia Gabrielli, si può datare il cassone intorno al 1464, anno del matrimonio tra le due famiglie.
La scena rappresentata è relativa al Trionfo della Castità del Petrarca. La Castità è rappresentata nella figura di Laura, seduta su un trono a baldacchino, posto su un carro trainato da due liocorni (simboli di castità).
Laura è raffigurata con uno scudo in mano, grazie al quale è riuscita a difendersi da Cupido.
A sinistra cammina l’Amore vinto, raffigurato nudo, bendato e con le ali legate.
Davanti al carro ci sono otto figure che rappresentano le otto Virtù citate dal Petrarca: l’Onestà, la Modestia, la Saggezza, l’Umiltà, l’Abito con Diletto, la Perseveranza della Gloria.
Il tempio esagonale è stato spesso identificato con la casa di Scipione Africano, dove il corteo, in cammino per Roma, porta la divinità vinta a pentirsi.

THE TRUIMPH OF CHASTITY
tempera on wood, 37X121 cm
Malibù, California, J.Paul Getty Museum

Thanks to the coat of arms to the right of that of the Luti family and the left of the Gabrielli family, it is possible to date the panel around 1464, the year of the marriage between the two families.
The scene represented is relative to the Triumph of Chastity by Petrarch. Chastity is represented by the figure of Laura, seated on a canopied throne placed on a cart pulled by two unicorns, the symbol of chastity.
Laura is painted holding a shield, thanks to which she is able to defend herself from Cupid.
To the left walks Love defeated, portrayed nude, blindfolded with his wings tied.
Eight figures are in front of the cart representing the eight Virtues cited by Petrach: Honesty, Modesty, Wisdom, Humility, Pleasure and Perseverance of Glory.
The hexagonal temple has often been identified as the house of the African Scipio to where the procession from Rome brought the defeated gods to repent.


     HP