Thais - 1200 anni di scultura italiana - Scultura Romanica

   

 

 

 

 

 

Scultura altomedioevale e romanica

Secolo X

Stone. Detail of the capitail in the crypt, probably about 1140.
Pietra. Particolare del capitello della cripta, 1140 circa.

Verona, San Zeno

HP

Anonimo  
Adamo ed Eva

Ai primordi del Romanico, il linguaggio della scultura ritorna ad una brutalitą corposa, nell'assenza di ogni decorativismo e di ogni compiacimento edonistico, che sembra il prodotto di ambienti incolti, incapaci di esprimersi con decoro. Ma proprio la definitiva rinuncia agli allettamenti epidermici del tardo antico consente alla scultura di riattingere i valori plastici e figurativi pił propri.

Adam and Eve, capital in the crypt

At the beginning of the Romanesque period, sculpture returns to a physical brutality, devoid of any feeling for decoration or sensuous charm, which seems the product of an uncultivated milieu incapable of expressing itself with decorum. But precisely this decisive renunciation of the superficial charms of the Late Antique allows sculpture once again to achieve suitable plastic and figurative values.