Thais - 1200 anni di scultura italiana - Scultura Romanica

Scultura altomedioevale e romanica

Secolo IX

Stone.
Pietra.

Milano, Basilica di Sant'Ambrogio

HP 

Anonimo    Rilievi rimpiegato nella facciata

Situabili nel IX secolo, i rilievi di S. Sabina rappresentano una trascrizione, ormai svilita d'ogni impulso creativo, di stanchi temi in uso nell'area di influenza bizantina. Nello stesso periodo, o poco oltre, la scuola lombarda vivifica con grande mordente il consueto repertorio di motivi vegetali e animali, insistendo sulle tradizionali simmetrie, ma senza lasciarsi irretire dal loro meccanico sviluppo. Siamo tuttavia ancor molto al di qua e molto al di sotto dei fermenti che caratterizzeranno la scultura romanica e costituiranno la sua forza di rottura con la tradizione.

Anonimo    A relief of the fašade

Probably dating from the 19th Century, the relief of S. Sabina represents a transcription, lacking any type of creative impulse, using the overworked Byzantine influence. It was at this time or just later that the Lombardy school produced its repertoire of leaves and animals, insisting on traditional symmetry  without becoming influenced by the mechanical development. This was all too far from the ferment that characterised Romanesque sculpture and was the total of its force as it broke with tradition.