Thais - 1200 anni di scultura italiana - Scultura Barocca

Scultura barocca

Secolo XVII

Marble, detail from the tomb of Luisa Deti Aldobrandini, about 1600.
Marmo, particolare del monumento di Luisa Deti Aldobrandini, 1600 circa.

Roma, Santa Maria sopra Minerva

HP

Cordier Nicolas   La Carità

Le altre statue dei due complessi funebri di Silvestro e Luisa Aldobrandini furono eseguite dal lorenese Nicolas Cordier, conosciuto a Roma come Franciosino, molto attivo nel primo decennio del Seicento. Come il Mariani, fornì sculture di una certa importanza (due Santi e due Profeti) per la cappella Paolina in Santa Maria Maggiore. Se in tutte le altre figure, freddamente compassate, delle due tombe, e soprattutto nella matronale immagine di Luisa, non si staccò dallo spirito stancamente rinascimentale che informa il disegno architettonico di Giacomo della Porta, nella Carità sfoggiò umori più mossi e lievitanti, cui certamente non erano estranee le suggestioni del Mariani, ma più ancora la radice naturalistica della sua formazione nordica.