Thais - 1200 anni di scultura italiana - Scultura Moderna

Scultura moderna

Secolo XX

Bronze, height cm 110, 1913.
Bronzo, h. cm 110, 1913.

Milano, Civico Museo d'Arte Contemporanea

HP 

Boccioni Umberto   
Forme uniche della continuitą

Il dinamismo plastico di Boccioni, a differenza dei procedimenti tecnici di altri componenti del gruppo futurista, non attinge ad un semplicistico espediente ottico (quale la persistenza delle immagini nella retina) per suggerire il senso del movimento con la ripetizione di alcuni contorni accostati. All'origine della poetica boccioniana stanno la speculazione bergsoniana e le suggestioni del vitalismo niciano, non un fisicismo sperimentale. L'opera di Boccioni vuole esprimere, in termini eroici ed esaltanti, lo stato d'animo dell'artista, in cui coesistono i dati della memoria in una «durata» fluida e incessantemente rinnovantesi, e simultaneamente il dato della sensazione; «sintesi di quello che si ricorda e di quello che si vede» non in un'operazione meccanica, additiva, in una successione temporale, ma in uno slancio intuitivo che si identifica nel divenire, nella creazione in atto.

Unique Forms of Continuity in Space

Boccioni's plastic dynamism, unlike the techniques of other members of the Futurist group, does not depend on an oversimplified optical device (such as the persistence of images on the retina) to suggest a sense of movement by repeating certain combined contours. Experimental physics do not lie at the origin of Boccioni's art, but rather the philosophy of Bergson and hints of Nietzschean vitalism. Boccioni's work seeks to express in heroic terms the artist's state of mind; in a fluid and constantly self-renewing continuity the contents of memory coexist with the fact of sensation - a "synthesis of what one remembers and what one sees", not in a mechanical and accumulative sequence of time, but in an intuitive leap that becomes itself in the act of creation.