Thais - 1200 anni di scultura italiana - Scultura Moderna

Scultura moderna

Secolo XIX

Bronze, 1868.   Bronzo, 1868.

Firenze, Galleria d'Arte Moderna

HP

D'Orsi Achille   I parassiti

Di tutt'altro tenore fu la vena figurativa che caratterizzò in modo determinante le scuole artistiche dell'Italia centromeridionale, rispondendo ad aspirazioni meno programmatiche e più istintive, e forse anche per questo facilmente esposte ai pericoli dell'aneddoto e del bozzettismo. Senza dubbio ebbe un certo peso nella divulgazione del gusto naturalistico che avrebbe dovuto qualificare per molto tempo queste scuole, sia in pittura che in scultura, la continua riscoperta di opere ellenistico-romane, che venivano a convalidare la già fiorente tradizione locale sei-settecentesca. Ben presto, però, l'esteriore piacevolezza estetizzante non bastò più, e si cercò di caricare il vero di significati protestatari, con una crudezza programmatica ed ostentata, come in questi due antichi romani oscenamente ubriachi. Nasceva il cosiddetto Realismo sociale.