Scultura rinascimentale

Secolo XV

Bronze, detail. - Bronzo, particolare.

Firenze, Museo Nazionale del Bargello

HP

Pollajolo Antonio    Ercole e Anteo

L'integrazione dei motivi del repertorio classico e della mitologia antica nel vivo corpo degli interessi culturali e formali della propria epoca, č evidente invece in questo capolavoro del Rinascimento fiorentino. L'episodio delle fatiche di Ercole, dio nel quale si impersonava la «virtus» gloriosa, protettore di Firenze, che in un bronzetto dell'Antico si trova come virtuosistica imitazione di un gruppo romano, era stato spunto al Pollajolo per una formidabile immagine inedita di violenza umana come simbolo di energia continua, cosmica.

Pollajolo Antonio    Hercules and Antaeus

The integration of motifs from classical sculpture and ancient mythology into the lively circle of contemporary cultural and formal interests is evident in this masterpiece of the Florentine Renaissance. This exploit of Hercules, the hero personifying glorious virtus who was also the protector of Florence, appears in a small bronze by Antico as a virtuoso imitation of a Roman group; this became Pollaiuolo's starting point for a formidable original image of human violence as the symbol of continuous cosmic energy.