Scultura rinascimentale    Secolo XV

Description: Marble, detail of the head of L. Bruni chancellor of Fiorentine Republic, author of "Historie Fiorentine". Between his hands is a copy of his book.
Descrizione: Marmo, particolare della testa del defunto. Eseguito nel 1450. Leonardo Bruni era stato cancelliere della Repubblica Fiorentina e autore delle "Historie Fiorentine". Il defunto disteso, reca tra le mani la copia del libro di cui era stato autore.

Firenze, Chiesa di Santa Croce

HP

Rossellino Bernardo     Monumento funebre di Leonardo Bruni

In questo ritratto, scolpito intorno al 1450, ritroviamo la fusione dei caratteri di verità fisionomica e di idealizzazione del personaggio, che in Donatello aveva avuto la più alta espressione. In confronto agli esempi donatelliani, nei quali la realtà della morte aggiunge tensione individuante al ritratto, e in confronto al classicismo esibito della testa dell'Aragazzi di Michelozzo, questa «maschera funebre» testimonia una posizione culturale che, pur nascendo dallo stesso clima, ne unifica le istanze in una geniale soluzione di poesia umanistica. Il Rossellino modella le sembianze del Bruni con analitica fedeltà, senza la bruciante partecipazione patetica donatelliana, e senza lo schermo formale del repertorio aulico di Michelozzo. Nella calma naturalezza della lucida osservazione, é la più stringente traduzione figurativa dell'umanistico concetto della saggezza umana, che nel Cancelliere aveva trovato piena personificazione.

Rossellino Bernardo     Funeral monument for Leonardo Bruni

This sculpture, created in about 1450, contains the fusion of familiar features and   an idealization of the character that in Donatello’s work found its highest expression. When comparing it with other examples of his work where the reality of death adds specific tension to the carving, and in comparison to the classicism exhibited in the head of Aragazzi by Michelozzo, this “funeral mask” testifies a cultural position that, while born in the same climate, unifies the instances in a genial solution of humanistic poetry.  Rossellino models the features of Bruni with analytic truth without the burning pathetic style of Donatello and also without the formal structure of the courtly repertoire of Michelozzo. In the naturalistic calm of lucid observation is the strictly figurative translation of the humanistic concept of human wisdom that found its personalised fulfilment in the Chancellor.