Nome:
Tormalina su Mica

Provenienza: Pakistan

Classe: Silicati

Sistema: trigonale

Sfaldatura: assente

Frattura: da irregolare a concoide

Colore: incolore (allocromatica)

Stria:bianca

Lucentezza: vitrea

Tormalina
La Tormalina forma lunghi cristalli prismatici, spesso striati in direzione verticale. Esistono però anche esemplari in aggregati compatti, in masse fibroso-raggiate. Secondo la composizione chimica il colore varia: multicolore (elbaite), nero (schörlite), bruno (dravite), rosa (rubellite), azzurro (indicolite), incolore (acroite), ecc. è un minerale molto duro, pesante, insolubile e con fusibilità variabile a seconda delle quantità di ferro e magnesio (più è scura più sarà difficile la sua fusione).
Si formano nelle rocce granitiche e pegmatitiche, ma anche in alcune eruttive e metamorfiche. Spesso si rinviene associata con diversi minerali come berillo, zircone, quarzo e feldspato.
Gli esemplari che presentano colori intensi e forte trasparenza sono per lo più utilizzati in ambito gemmologico, altri sono utilizzati dall'industria per sfruttare la loro caratteristica di piezoelettricità.

Mica
La Mica è un silicato di alluminio e potassio.
Generalmente le Miche cristallizzano nel sistema monoclino e formano lamelle elastiche, leggere, irregolari, di facile sfaldatura e di colore molto variabile.
La loro formazione avviene nella maggior parte dei casi all'interno di rocce ignee e metamorfiche, più raramente in rocce sedimentarie.
Le miche venivano utilizzate spesso in Giappone già nel sec XVII per rendere il colore delle xilografie più brillante e le immagini più luminose.

  Indice