Nome:
Calcite e Mottramite

Provenienza: Tsuneb

Classe: Carbonati (calcite) - Fosfati (mottramite)

Sistema: trigonale (calcite) - rombico (mottramite)

Sfaldatura:
perfetta (calcite) - assente (mottramite)

Frattura:
concoide (calcite) - irregolare concoide (mottramite)

Colore:
incolore, allocromatico (calcite) - rosso bruno (mottramite)

Stria:
bianca (calcite) - giallo arancio (mottramite)

Lucentezza:
da vitrea a perlacea (calcite) - da vitrea a grassa (mottramite)

Calcite
La Calcite forma cristalli di forme assai diverse tra loro, romboedriche, prismatiche, tabulari, ecc. Non mancano, inoltre, i casi in cui si presentano come aggregati granulari, lamellari, paralleli o colonnari. Spesso incolore o biancastra, la Calcite può anche formare cristalli di vari colori: rosati, gialli, bruni o verdi. Ha una lucentezza da vitrea a perlacea con cristalli semiduri, leggeri, solubili in acido cloridrico a freddo.

La Calcite ha formazione tipicamente sedimentaria, con formazione chimica o organica. Talvolta può anche avere origine metamorfica o in filoni idrotermali e raramente magmatica.

Viene utilizzata nell'industria chimica, metallurgica, nell'edilizia e nella scultura.

 

Mottramite
La Mottramite, molto simile alla Desclozite, forma cristalli piramidali, tabulari o prismatici e, in altri casi, croste e masse compatte con strutture fibrose e superfici botrioidali. Il colore varia dal rosso arancio fino al nero bruno, ma può essere anche di tonalità verde.
Risente dell'azione degli acidi ed è facilmente solubile. La formazione ha origine nelle zone di ossidazione di piombo, zinco e rame.
L'utilizzo più comune di questi minerali è è relativo all'estrazione del vanadio.

Indice