Nome: Prehnite e Gyrolite

Provenienza: India

Classe: Silicati

Sistema: rombico (Prehnite) - trigonale (Gyrolite)

Sfaldatura: perfetta

Frattura: irregolare

Colore: bianca o incolore

Stria: bianca

Lucentezza: vitrea

Prehnite
La Prehnite solo raramente forma cristalli isolati o piccoli gruppi di cristalli aventi forma tabulare o prismatica, molto più spesso infatti si ritrova in aggregati botrioidali o stalattitici, granulari o compatti. Generalmente è incolore o biancastra, ma si trovano anche degli esemplari con colorazioni verde, grigio-verde, giallo-verde, anche se distribuite in modo irregolare. solubile nell'acido cloridrico, rilascia acqua se viene riscaldata e fonde alla fiamma del cannello.
La sua formazione ha origine nelle cavità delle lave basaltiche e più raramente nelle cavità dei graniti.
Il suo utilizzo più comune è quello gemmologico e ornamentale.

Gyrolyte
Questo minerale si ritrova comunemente in aggregati raggiati di cristalli lamellari, in sferuliti e concrezioni. Bianca o incolore può variare da trasparente a traslucida. Se riscaldata in un contenitore chiuso rilascia acqua.
La Gyrolite è essenzialmente un minerale secondario e la sua formazione è subordinata alla alterazione dei silicati di calcio, associata ad apofillite, ed avviene soprattutto nelle cavità di rocce basaltiche. Gli sferulitii, che hanno un diametro fino a cinque centimetri, possono essere riuniti in grappoli di circa trenta centimetri.

Indice