Nome: Giglio del deserto (Gesso)

Provenienza: Algeria

Classe: Solfati

Sistema: monoclino prismatico

Sfaldatura: ottima

Frattura: irregolare

Coloreincolore, bianco o bruno

Stria: bianca

Lucentezzavitrea, sericea

Il "giglio del deserto" è una varietà (più rara) di cristallizzazione del gesso come la famosa "rosa del deserto", i cui cristalli inglobano granuli di sabbia. Tipico minerale sedimentario, di origine chimica: si forma in ambiente evaporitico per precipitazione diretta da acqua oppure per idratazione dell'anidrite. I cristalli tabulari, allungati possono arrivare fino al metro, è spesso sono geminati a "coda di rondine" o a "ferro di lancia". Il gesso è un minerale tenero (2° nella scala di Mohs), leggero e facilmente sfaldabile in lamine e scagliette. Qualche volta è luminescente ai raggi ultravioletti. 
Solubile in acido cloridrico e anche in acqua calda.

Indice