Palazzo Fantini, Tredozio (Forlì)
Avv. Gian Franco Fontaine
Fax 051/330095 oppure 0546/943926
Visite guidate su appuntamento/ Guided tours on appointment

The Palazzo Fantini at Tredozio is the remarkable outcome of work carried out over many centuries.
The original structure dates from the 7th. century but it was only in the middle of the 19th. century that the palace took its present shape. Further decorative work have continued and the stables, wine cellars and barns have been renovated in the style of a traditional family manor.
The Palazzo with its park and garden which contain all the traditional elements of the classic Italian design has been celebrated among foreign visitors sine the 18th. A fine collection of aromatic herbs and a museum of agricultural instruments have been established by Dr. Gianfranco Fontaine, the present owner.


Palazzo Fantini è lo splendido risultato di una serie di costruzioni stratificate attraverso i secoli: la struttura originale risale al Seicento, ma è solo alla metà del XVIII secolo che il Palazzo ha assunto l'attuale fisionomia; le decorazioni liberty sono invece del secolo successivo ed è su iniziativa dell'attuale proprietario che sono state recuperate fedelmente le scuderie, le cantine, i granai tipici dell'antica tenuta signorile e delle due ampie corti.
Parco e giardino all'italiana sono stati sin dall'Ottocento motivo di invidia delle corti d'oltralpe.
La parte destinata a parco comprende essenze o alberi tradizionali del giardino italiano: lecci, ippocastani, cedro del Libano, cedro deodara o atlantici, agrifoglio, pinus niger, querce, larici, tigli ... fanno da sfondo alle bordure in bosso, ai prati, alle ninfee in vasca, alle begonie, alle aiuole con rose antiche e bordure di sassifraghe, o di salvia ornamentale detta "orecchie di agnello o coniglio". La parte più in alto è invece strutturata con le caratteristiche del giardino roccioso dell'Ottocento, con vialetti riservati, ecc. Una piccola area è poi stata destinata a giardino delle erbe aromatiche.