Myanmar Birmania

“Ed ecco ergersi all’orizzonte un mistero dorato, una splendida, luccicante meraviglia che fiammeggiava sotto il sole, con una forma che non era quella di una cupola musulmana né di una guglia di un tempio hindu. “Quella è la vecchia Shwedagon” disse il mio compagno di viaggio. La cupola dorata disse: “ Questa è la Birmania, e sarà diversa da ogni altra terra che tu possa aver conosciuto”      Rudyard Kipling, Letters from the East (1898).  Il Myanmar occupa una superficie di 671000 km2 ed è situata tra il Laos e la Thailandia a est ed il Bangladesh a ovest, con l’India e la Cina al confine settentrionale. Il Golfo del Bengala e il mar delle Andamane segnano il limite meridionale del paese.   Il Myanmar è sempre stato un paese lacerato da continui conflitti interni, con una conseguente pletora di dittatori, ribelli, guerriglieri e rivoluzionari.   Ancora oggi è governato da un regime di militari socialisti, che poco a poco hanno dato una parvenza di maggior libertà al popolo, rilasciando  dagli arresti domiciliari il premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi e molti altri dissidenti. Oggi è possibile visitare il paese con un permesso di 28 giorni, sufficiente per avere un quadro completo e ricco della cultura di questo straordinario paese. Fino pochi anni fa, infatti il permesso per i turisti era di soli sette giorni. Posso garantire che da allora ad oggi le grandi città hanno subito notevoli trasformazioni, mentre la maggior parte del paese è  ancora completamente libero da tutte le contaminazioni della tecnologia occidentale.           Molte sono le cose da visitare in Myanmar, la stupefacente Shwedagon Paya a Yangon, l’ultima capitale del paese Mandalay, adagiata sull’imponente fiume Ayeyarwady, le antiche e monumentali capitali d Ava Amarapura e Sagaing, l’imponente zedi di Mingun. La spettacolare valle dei templi di Bagan, non vi è posto al mondo che possa eguagliare per bellezza i 40 Kmq di terreno punteggiati da migliaia e migliaia di templi. Ovunque si guardi vi sono stupa e templi.       Solo pochi complessi architettonici religiosi possono competere con tanta bellezza quali l’indiana Khajuraho, la messicana Palenque, la guatemalteca Tikal e la cambogiana Angkor . Tanto offre al viaggiatore questo paese unico che non ha eguali nel Sud Est asiatico.   Il popolo è la vera risorsa del Myanmar, socievole, disponibile e sempre pronto a regalarvi un sorriso. Questo rimarrà  indelebile nella memoria, facendovi tornare alle immagine dei bambini, delle donne e degli uomini sempre sorridenti. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Myanmar Burma

  “And here, on the horizon, appears a mysterious, gold, splendid, glittering marvel that burns under the sun, with a form that is neither a Muslim dome nor a spire of a Hindu temple. “That is ancient Shwedagon” my travelling companion said. The golden dome replied:” This is Burma and it will be different from any other place that you have ever known.” Rudyard Kipling, 

Letters from the East (1898)

Myanmar occupies an area of 671000 km2 and lies between Laos and Thailand to the east and Bangladesh to the west, with India and Cina on the northern border. The Gulf of Bengal and the Andaman Sea mark the southern limits of the country.

Myanmar has always been a country lacerated by continual internal conflicts with a consequent excess of dictators, rebels, warriors and revolutionaries. Today it is governed by a regime of socialist generals who have slowly given the people more freedom but continue the house arrest of Nobel prize for Peace winner Aung San Suu Kyi and many other dissidents.

A 28-day entry visa allows one to gain a complete and rich picture of the culture of this extraordinary country. A few years ago this tourist visa lasted only seven days. I can guarantee that since then the large cities have undergone numerous transformations whilst the rest of the country is still comparatively free of the contamination of western technology.

There is much to visit in Myanmar, the amazing Shwdagon Paya at Yangon, the last Mandalay capital, resting on the banks of the majestic Ayeyarwady River, the ancient and monumental capital of Ava Amarapura at Sagaing, the mighty zedi of Mingun. The spectacular  40 km2 valley of the Temples at Bagan with its thousands and thousands of temples is unrivalled in beauty. There are Buddhist domes and temples everywhere. The only religious building complexes that can compete with this beauty are the Khajuraho in India, the Palenque in Mexico , the Tikal in Guatamala and the Angkor in Cambodia. What this unique country has to offer is unequalled in all South-east Asia.

The people are the real resource of Myanmar, sociable, helpful and ready with a smile. The always-smiling faces of children, women and men will remain in my mind.

 

 

 

 

 

By Vitaliano Bissi

 

 

 
HP