EVOLUZIONE DEGLI INSETTI
 
Comparsi pių di 350 milioni di anni fa, quando le grandi piante iniziarono a popolare la Terra, gli Insetti
si svilupparono probabilmente da Miriapodi marini.
I primi Insetti che ci sono pervenuti sotto forma di fossili risalgono al Periodo Carbonifero dell'Era Paleozoica,
circa 300 milioni di anni fa, e sono forme alate; alcuni di questi
Insetti primitivi, come gli scarafaggi, hanno mantenuto le loro forme originarie fino ai nostri giorni.
Naturalmente moltissime delle specie di allora si sono estinte; o sparirono completamente o subirono
evoluzioni e trasformazioni in forme diverse. Nel Periodo Triassico, circa 230 milioni di anni fa,
comparvero Ditteri e Coleotteri, mentre Lepidotteri e Neurotteri seguirono nel Periodo Cretacico,
circa 140 milioni di anni fa; č soltanto pių tardi, durante l'Era Cenozoica, che il mondo degli Insetti,
grazie anche all'espandersi delle piante da fiore, ebbe il suo pieno sviluppo,
raggiungendo e
colonizzando i pių svariati ambienti.
Tra le creature pių appariscenti e fantastiche ricordiamo le
gigantesche "Libellule" del genere Meganeura che, con un'apertura alare di quasi un metro,
vissero e volarono nei boschi del Periodo Carbonifero.

Molti Insetti fossili sono giunti fino ai giorni nostri inglobati nella resina gommosa,
l'ambra, che colava dai tronchi delle conifere durante l'Era Mesozoica (Cretacico) e
Cenozoica;
molti di questi Insetti si sono mantenuti perfettamente ed alcuni hanno forme e
dimensioni simili agli attuali.

   Scheda_05                                                                                                                            Biologia 

     
Insetto incluso in Ambra                                            Meganeura

 INDICE