Introduzione
Tutto ciò che appare diverso, suscita generalmente diffidenza; quando poi si aggiungono
credenze errate, superstizioni, luoghi comuni, il passo verso la paura è breve.
Gli Insetti costituiscono un ottimo esempio di questo tipo di comportamento umano.
Alcuni sono parassiti e possono anche trasmettere pericolose malattie, altri risultano
repellenti, a causa degli ambienti frequentati e delle loro modalità di vita.
Si tratta però di un'esigua minoranza che non giustifica minimamente la reazione
di ribrezzo o di paura che in molte persone si verifica al solo sentire la parola “Insetto".
Quelli giudicati repellenti sono gli “spazzini" o i "necrofori" della Natura e svolgono
un'azione preziosa anche per l'uomo stesso.
Ci si dimentica troppo spesso che l'Ape è un insetto che ci dà il miele e la cera,
che il "Baco da seta" è un'altro insetto, che molti insetti sono impollinatori e favoriscono
la fruttificazione delle piante, ecc.
Solo una migliore conoscenza può permettere il superamento di queste credenze
errate e per fortuna questi animali sono talmente prolifici e numerosi,
da permettere la raccolta senza danni per la conservazione della specie.
Naturalmente vanno evitate le inutili stragi ed i campionamenti
devono essere limitati allo scopo che ci si prefigge.

Se è il lato estetico che prevale, è sufficiente una coppia per specie; se è lo studio,
il quantitativo sarà proporzionale alle necessità di indagine.
L'importante è ricordare che sono innanzi tutto esseri viventi, anche se a vita
generalmente breve, e vanno perciò rispettati, perchè ogni specie svolge un suo
ruolo negli equilibri naturali. Partendo da questi presupposti si può ora
passare ad ammirare quanta bellezza e quanta fantasia ha saputo mettere
"Madre Natura" in questi suoi figli.
Un vecchio libro di entomologia iniziava con questa frase:
“Guardando questi esseri tanto piccoli, vedrete cose tanto grandi che vi faranno dimenticare
le cose tanto piccole, fatte da esseri molto più grandi”

Italo Bucciarelli - Entomologo

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   INDICE