Via del Babuino

Fontana del Babuino

 

Pope Pious IV Medici (1558-1565) established the habit of the fountains known as “semi-public” when the pope granted water to those private citizens who promised to build and pay for a public fountain near his property. The name of Via del Babuino was changed to Via Paulina at the end of the 16th century when a rich merchant from Ferrara, Patrizio Grandi, obtained water for his property and fields by building a public fountain in the area. A statue of Satyr stands over the rectangular, grey granite, Roman thermal basin. Grandi donated it but the people did not like it and likened its features to a baboon so in 1581 the road changed its name to via del Babuino. The Baboon is one of the famous Roman “talking statues”.

Fu il pontefice Pio IV Medici (1558-1565) a instaurare la consuetudine delle fontane dette "semipubbliche": quando il pontefice concedeva acqua a un privato costui si impegnava a costruire, a proprie spese, una fontana pubblica a ridosso della sua proprietà. Il nome di via del Babuino venne attribuito alla via Paulina alla fine del Cinquecento quando un ricco commerciante ferrarese, Patrizio Grandi, ottenuta l'acqua per la sua abitazione e i suoi orti, costruì per la popolazione della zona una pubblica fontana. La statua del Satiro sovrastante la vasca termale romana rettangolare di granito grigio, donata dal Grandi, non piacque per nulla al popolo che vi riconobbe le fattezze di "un babuino": così  dal 1581 l'antica strada Paulina mutò nome divenendo via del Babuino. Il Babuino è una delle famose "statue parlanti" di Roma.