INDICE DEI MUSEI

 

 

 

 

 

 

 

 

tratto da: "nuovo dizionario geografico universale" - Opera Originale Italiana di una società di dotti - Venezia 1828
 

da Lorenzo Ghiberti.
Accanto al tempio sorge la magnifica torre innalzata da Taddeo Gaddi sul disegno del suo maestro Giotto. Isolata da ogni parte, ha 144 braccia di altezza, e 100 di circuito, ed è manificamente incrostata di marmi di varii colori, ed arricchita di statue e bassirilievi dei migliori artefici del suo tempo. S'incominciarono le fondamenta di questa mole magnifica nel 1334.

S. Giovanni, battisterio della città, è un antichissimo tempio isolato, di forma ottagona, che alcuni pretendono fosse un antico tempio di Marte. Nel 1293, l'arte dei mercatanti lo fece a sue spese esteriormente incrostare di marmi, col disegno di Arnolfo di Lapo. Nell'interno è adorno di 16 colonne di granito, che sostengono una terrazza, i cui parapetti, come pure la volta, sono pieni di mosaici, lavoro pregiato di antichi artisti toscani.

Vi si ammira il magnifico sepolcro (opera del Donatello) di Baldassare Coscia napoletano, già Giovanni XXIII, sommo pontefice, che rinunziata quella sublime dignità, onde dar pace alla Chiesa, morì privatamente in Firenze.

La chiesa _è ornata all'esterno di statue, ed ha 3 porte di bronzo di maravigliosa bellezza. Quella dalla parte del mezzodì è di Andrea Pisano, le altre due sono di Lorenzo Ghiberti, ed esprimono varie storie dell'antico e nuovo Testamento. Quella di mezzo è bella tanto che il divin Michele Angelo soleva dire esser degna di chiudere il paradiso. Lateralmente a questa porta stanno due colonne di porfido, donate ai fiorentini dai pisani, allorché tornarono dalla conquista delle isole Baleari. In questa chiesa esiste un'antico gnomone illustrato dal celelbre Padre Ximenes. La fondazione dell'insigne basilica di s. Lorenzo rimonta alla più

which holds the ashes of the valiant bishop Saint Zanobi may be admired here, majestically carved in bronze by Lorenzo Ghilberti. Besides the temple is the magnificent tower erected by Taddeo Gaddi following the design of his teacher Giotto and is about 144 metres high, with a circumference of 100 metres and is coverered by marble of various colours and enriched by statues and bas-reliefs carved by the best artists at that time. The foundations of this magnificent building were laid in 1334.

S.Giovanni, the city baptistry, is an isolated ancient temple, octagonal in form which some believe to be the ancient temple of Mars. The rich merchants had the exterior covered with marble at their own expence in 1293, following the plans of Arnolfo di Lapo. The interior is adorned by 16 granite columns which support a terrace whose parapets are covered by mosaics, precious work of ancient Tuscan artists.
A magificent tomb by Donatello contains the remains of Baldessare Coscia, a Napolitan, who became Pope

   HP