TYPICAL HOUSES IN VIA LETIZIA- DOMUS LIVIA, SERENA, AURELIA AND FLAVIA (1933-37, 1933-36, 1933-37, 1933-37, 1938)
via Letizia ang. via del Caravaggio

The common characteristics of these five houses are the structure with its load bearing walls, reinforced concrete for the internal pillars, attics in reinforced concrete and bricks, a cover of undulated eternit and tiles from Marseilles, wooden window frames, linoleum floors in the living-room and marble tiles for the bathrooms.
-
     The Domus Livia has an irregular plan and six floors above ground level of which the last is placed slightly behind the others. The façade is characterized by balconies that correspond to the living-room and by long, intermediate windows.
-
     The Domus Serena has five floors above ground level plus an attic under the roof that is the porter’s lodgings. The façade is characterized by lodges that correspond to the living rooms whilst the bathrooms face the courtyard.
-
     The Domus Onoria has an L-shape plan with a decentralized entrance and six floors. The façade is high and narrow and is characterized by superimposed balconies with alternate doors and windows that correspond to the living rooms whilst the bathrooms face onto the courtyard.
-
     The Domus Aurelia, like the Domus Onoria, is L-shaped with six floors, the bathrooms facing onto the courtyard and the living rooms facing the street. The façade has a double row of superimposed balconies, slightly back from the edge of the façade, flanked by two rows of windows.
-
     The Domus Flavia with its L-shape has five floors, a ground floor and a sixth floor below the roof. This building also has the bathrooms facing onto the courtyard and the living rooms facing the street. The large terrace on the façade contains two French windows and in the middle is a normal window. The skirting and the porch are in concrete, the strip that marks the floors is in klinder and the façade is in Terranova plaster-work.
According to Irace,  Ponti’s plans were based on the repetition of the type of building, the use of simple materials and the volumetric simplification of jutties, the outline of an opening and the colour of the plaster-work.
 


CASE TIPICHE DI VIA LETIZIA – DOMUS LIVIA, SERENA, ONORIA, AURELIA E FLAVIA (1933-37, 1933-36, 1933-37, 1933-37, 1938)
via Letizia ang. via del Caravaggio

Le caratteristiche comuni di queste cinque case sono: ossatura in muratura portante per i muri perimetrali, cemento armato per i pilastri interni, solai in cemento armato e laterizi, copertura in eternit ondulato e tegole marsigliesi, serramenti in legno, pavimenti in linoleum per i locali di soggiorno ed in marmette per quelli di servizio.
-     La Domus Livia ha una pianta irregolare, si sviluppa su sei piani fuori terra, di cui l’ultimo arretrato. La facciata è caratterizzata dai balconi, che corrispondono al salone, e da lunghe finestre intermedie.
-     La Domus Serena si presenta con cinque piani fuori terra più un sottotetto mansardato, che ospita l’appartamento del custode. La facciata è caratterizzata dalle logge, che corrispondono ai locali di soggiorno, mentre i locali di servizio affacciano sul cortile.
-     La Domus Onoria ha pianta a L, con ingresso decentrato e sei piani fuori terra. La facciata è alta e stretta ed è caratterizzata da balconate sovrapposte, con porte e finestre alternate che corrispondono ai locali di soggiorno, mentre quelli di servizio si affacciano sulla corte.
-     La Domus Aurelia, come la Domus Onoria, presenta pianta a L, ingresso decentrato, sei piani fuori terra, i locali di servizio verso corte e quelli di soggiorno verso la strada. La facciata è caratterizzata da un doppio ordine di balconi sovrapposti, leggermente arretrati rispetto al filo di facciata, affiancati da due ordini di finestre.
-     La Domus Flavia, con pianta a L, si presenta con cinque piani fuori terra, il piano terreno e un sesto piano sottotetto. Anche questo edificio presenta gli affacci dei locali di servizio verso corte e quelli dei locali di soggiorno verso la via. Sulla facciata il terrazzo del grande ambiente di soggiorno presenta due porte-finestre e tra queste una finestra-vetrina. Lo zoccolo e il portale sono in cemento, le fasce marcapiano in klinder e la facciata in intonaco Terranova.
Secondo Irace il programma edilizio di Ponti è basato sul ripetersi delle tipologie, sull’uso di materiali poveri e sulla semplificazione volumetrica caratterizzata dagli sporti, dalla sagomatura delle aperture e dal colore degli intonaci.