HE HOUSE IN VIA DOMENICHINO (1928- 29)
via Domenichino 1

The plan of this building by Gio Ponti and Emilio Lancia is characterized by an L shape and a corner tower.
The structure is in reinforced concrete with palafitte foundations and tile elements. The façade is covered by red Terranova plaster with the exception of the ground and first floors for which travertine was used. Decoration is rather limited and the architecture was resolved with an extraordinary relationship between the material mass and colour. In this project Ponti tried to adapt the elements of tradition to a new system, representing a new formula of habitat: the condominium. The classic elements are therefore intended as an exclusively figurative statement and their use is in function to the requirements of middle-class consumers.  


CASA DI VIA DOMENICHINO (1928-29)
via Domenichino 1

Il progetto di questo edificio, redatto da Gio Ponti ed Emilio Lancia, è caratterizzato da una pianta a L e da una torre d’angolo.
La struttura è in cemento armato e laterizi con fondazione a palafitte e solai in cemento armato con elementi in cotto. Per il rivestimento delle facciate è stato utilizzato l’intonaco rosso Terranova, ad eccezione del piano terreno e il primo piano per i quali sono state usate lastre di travertino. La decorazione è piuttosto limitata e l’architettura è stata risolta con uno straordinario rapporto tra massa materiali e colore. Ponti tenta in questo progetto di adattare gli elementi della tradizione ad un nuovo impianto, rappresentato da una nuova formula abitativa: il condominio. Gli elementi classici sono dunque intesi come fatto esclusivamente figurativo ed il loro uso è funzionale alle esigenze d’identificazione dell’utenza borghese.