Nome scientifico: Sempervivum Tectorum L.
Famiglia: Crassulaceae
Habitat: Europa, è una delle poche succulente europee. Pianta alpina, si trova sulle montagne a media quota, dalla Spagna ai Balcani.
Descrizione:
specie estremamente variabile, è caratterizzata da rosette acauli del diametro da 3 a 15 cm, con foglie lunghe fino a 6-8 cm, normalmente verdi alla base, rosso-bruno all'apice, tutte con fitti dentini rigidi. I fiori si sviluppano su rami alti fino a mezzo metro e il loro colore varia dal bianco rosato al rosa. La rosetta da cui si sviluppa il ramo fiorifero, dopo la fioritura muore, come per le Agavi.
Coltivazione: ottime per il giardino roccioso, amano terreni molto poveri e possono sopravvivere durante l'inverno anche a temperature di molti gradi sotto zero. Soffrono il caldo estivo delle pianure, unito a forte umidità ambientale. Non richiedono cure di sorta, anzi, troppe concimazioni ed annaffiature possono ingigantire queste rustiche piante, rendendole però deboli e soggette a marciumi.
La riproduzione
avviene normalmente per via vegetativa, tagliando i numerosi stoloni che nascono accanto alla rosetta principale.          
I semi, di
consistenza polverosa, vengono utilizzati per produrre ibridi particolari. La tradizione popolare le considera piante anti-fulmini: per questo motivo in montagna venivano coltivate sui tetti delle malghe (ricoveri per il bestiame e per la fabbricazione artigianale del formaggio).

Scientific name: Sempervivum Tectorum L.
Family: Crassulaceae
Origin: One of the few European succulents. This is an alpine plant found in the Medium-altitude Mountains from Spain to the Balkans.
Description:
An extremely variable species, characterised by 3-5 cm. acaulescent rosettes with wide, 3-15 cm. leaves, normally green at the base and reddish brown at the tip, all with close, rigid dented edges. Flowers of up to half a metre develop on the branches, their colour varying from rose to pink. The rosettes die like the Agave after blossoming.
Cultivation:
Excellent in rocky gardens, these plants prefer very poor soil and survive the winter even at temperatures below zero. They suffer in hot summer weather, especially if there is much humidity.
No particular care is required. The plant will grow too much if there is excessive watering or use of fertiliser, making it weak and subject to rotting.
Reproduction is normally vegetative by cutting the numerous stolons growing near the main rosettes. The powdery seeds are used to produce particular hybrids.
Popular tradition considers these plants to be anti-lightening conductors and for this reason they are cultivated on the roofs of “malga” (shepherd’s hut for animals and cheese making) in the mountains.


   HP