Nome scientifico: Astrophytum asterias (Zucc.) Lem.
Famiglia: Cactaceae
Habitat: Messico
Descrizione:
Fusto di forma emiaferica, fino a 6-8 cm di diametro, depresso al centro, verde scuro. Con l'etˆ ,in coltivazione, tende a crescere in altezza diventando più alto che largo. Generalmente a 8 coste separate da solchi poco profondi.
L'epidermide è disegnata da puntini bianchi piuttosto radi, mentre le areole, molto ravvicinate, sono grandi 3-4 mm con peli fitti e brevi. I fiori, prodotti in continuazione fino al tardo autunno, sono gialli, larghi fino a 6 cm, con gola rosso scuro.
I semi, caratteristici del genere, sono grandi e a forma di caschetto. In natura sporge appena dal terreno e, durante i mesi asciutti, si raggrinzisce a tal punto da scomparire alla vista, coperto dalla polvere e dai sassi.
Coltivazione:
è l'unico Astrophytum non facile da tenere. Teme molto l'umidità stagnante, soprattutto quando è giovane. Un terriccio puramente minerale è, quindi, indispensabile, mentre tra una annaffiatura e l'altra la terra del vaso deve potersi asciugare completamente Riproduzione:
essendo una pianta solitaria la riproduzione è affidata esclusivamente alla semina. Tutti gli Astrophytum si ibridano facilmente tra loro. In effetti la splendida pianta raffigurata nella scheda risente di una lontana parentela con l'Astrophytum ornatum (notare le spine che fuoriescono dalle areole e le coste leggermente acute).
Scientific name: Astrophytum asterias (Zucc.) Lem.
Family: Cactaceae
Habitat: Mexico
Description:
"Emiaferico" stalk, from 6-8 cm. in diameter, lower in the centre, dark green in colour. As it grows in cultivation, it roots tend to stay just below the ground. The epidermis is characterised by rather sparse, white dots, whilst the areola are close together and are 3-4mm. in size with thick, short hairs. Yellow flowers with a dark red centre, up to 6cm.wide, bloom continually until late autumn. The characteristic seeds are large and form a cascade. Naturally they appear just above the ground and during the dry months they shrivel up and seem to disappear, covered by dust and stones.

Cultivation:

This species is the only variety of Astrophytum that is difficult to grow. It dislikes stagnant humidity, especially when young. A mineral type of soil is, therefore, absolutely necessary whilst between one watering and another the soil in the pot should become completely dry.

Reproduction:

Being a solitary plant, reproduction is obtained exclusively from seeds.

   HP