NOME SCIENTIFICO:
Cinnamomum zeylanicum, cannella di Ceylon e Cinnamomum cassia, cannella cinese
FAMIGLIA:
Lauracee
DESCRIZIONE:
Con il termine cannella si indica una spezia esotica costituita dalla corteccia, dal caratteristico colore rosso bruno, di due specie vegetali ambedue appartenenti al genere Cinnamomum. Il Cinnamomum zeylanicum è un albero sempreverde spontaneo a Ceylon e coltivato in tutta l'Asia tropicale. La cannella è la corteccia dei rami di circa tre anni che si arrotola per effetto dell'essiccazione. Essa presenta uno spessore sottilissimo, elevata fragilità, superficie liscia e colore più scuro nella parte interna. Il Cinnamomum cassia è un imponente albero originario della Cina e del sud est asiatico; la cannella che si ottiene dalla corteccia dei suoi rami giovani presenta superficie rugosa, spessore superiore al millimetro, colore esterno tendente al grigiastro e aroma meno spiccato rispetto a quella di Ceylon,
FOGLIE:
Le foglie del C. zeylanicum sono coriacee, opposte, ovate, lunghe in media una dozzina di centimetri; quelle della cannella cinese sono decisamente acuminate.
FIORI: I fiori della cannella di Ceylon sono piccoli, bianchi, raccolti in pannocchie.
HABITAT:
Le piante della cannella, essendo originarie della zona tropicale, prediligono un ambiente ove la temperatura si mantenga costantemente elevata e l'umidità sia sempre presente.
COLTIVAZIONE:
ESPOSIZIONE:

L'achillea ama il sole, ma tollera anche una posizione a mezz'ombra, purché il terreno sia ben drenato.
RIPRODUZIONE:
Queste piante si moltiplicano per mezzo della semina, per talea o per divisione.
CRESCITA:
Il substrato ideale per la cannella è la sabbia, che non andrebbe mescolata ad altro; le piante di cannella vanno tenute al riparo dal vento in quanto temono gli sbalzi di temperatura.
RACCOLTA:
Si utilizza la parte interna della corteccia dei giovani rami dopo averla privata del sughero e fatta essiccare.
CONSERVAZIONE:
I bastoncini di cannella si conservano a lungo purché vengano tenuti in barattoli ermeticamente chiusi al riparo dall'umidità, dalla luce e dal calore.
PROPRIETA':
IN CUCINA:

Grazie al suo aroma forte e gradevole la cannella, dopo essere stata ridotta in polvere, viene impiegata in ambito culinario per insaporire la frutta cotta, i budini, il tè e il vin brulé.
BELLEZZA:
La cannella svolge un'azione stimolante sulla digestione; a questo scopo si usa far bollire per tre minuti un pezzo di cannella del peso di circa una decina di grammi e altrettanti chiodi di garofano in circa un terzo di litro di vino forte e preferibilmente invecchiato, poi si filtra il tutto e si aggiungono al liquido filtrato due o tre cucchiai da tavola di zucchero.
SALUTE:
La cannella di Ceylon, la più pregiata, è pianta medicinale, mentre la cassia, o cannella cinese, non lo è. La cannella di Ceylon agisce come stimolante del sistema nervoso, per cui accelera le pulsazioni cardiache e la respirazione; un suo consumo incontrollato può determinare uno stato convulsivo. Essa esercita anche una funzione antisettica e carminativa, cioè favorisce l'eliminazione e l'assorbimento dei gas intestinali.
CURIOSITA':
Pare che la cannella sia una delle spezie utilizzate dai tempi più remoti: i cinesi sostengono che nel loro paese era impiegata già 2700 prima della nascita di Cristo; essa è citata nel Vecchio Testamento, precisamente nel Cantico dei Cantici.

SCIENTIFIC NAME: Cinnamomum zeylanicum, cannella di Ceylone,                             Cinnamomum cassia, cannella cinese

FAMILY: Lauracee

DESCRIPTION: the term indicates an exotic spice made of bark, with its characteristic red-brown color, of two plant species both in the genus Cinnamomum. Cinnamomum zeylanicum is a spontaneous evergreen tree in Ceylon and cultivated throughout tropical Asia. Cinnamon is the bark of about three-year old branches which rolls itself as a result of drying. It presents a very thin layer, high fragility, smooth surface, and darker in the inner part. Cinnamomum cassia is a stately tree which is from China and Southeast Asia; the cinnamon which is obtained from the bark of its young branches has a rough surface, more than one millimeter thick, an outside color tending to gray and a less strong aroma than that of Ceylon.

LEAVES: c. zeylanicum leaves are leathery, opposite, ovate, about a dozen centimeters long; those of the Chinese cinnamon are very acuminated.

FLOWERS: ceylon cinnamon flowers are small, white, gathered in panicles.

HABITAT: cinnamon plants, as originating in the tropical zone, prefer an environment where the temperature remains constantly high and humidity is always present.

CULTIVATION

REPRODUCTION: these plants multiply themselves through sowing, cutting or division. 

GROWTH: the ideal substrate for cinnamon is sand, which should not be mixed with other things; cinnamon plants should be kept away from wind as they fear temperature changes.

PICKING: the internal part of the bark of young branches is used after the cork has been removed and then dried.

CONSERVATION: cinnamon sticks can last a long time as long as they are kept in tightly sealed jars in a dry, dark and cool place

PROPERTIES

IN THE KITCHEN: thanks to its strong and pleasant aroma, cinnamon, after being reduced to powder, is used in the cookery sector to flavor cooked fruits, puddings, tea and mulled wine.

 BEAUTY: cinnamon plays a stimulating effect on digestion; this is why a piece of cinnamon, weighing about ten grams, is usually boiled for three minutes, as well as cloves in about one third of a liter of strong wine and preferably aged, then it is all filtered and two or three tablespoons of sugar are added to the filtered liquid.

 

HEALTH: ceylon Cinnamon, the most valuable, is a medicinal plant, while cassia or Chinese cinnamon is not. Ceylon cinnamon acts as a stimulant of the nervous system, which accelerates our heart rate and breathing; its uncontrolled consumption may cause a convulsive state. It also performs an antiseptic and carminative function, which means it promotes the elimination and absorption of intestinal gases.

 

CURIOSITY: it seems that cinnamon is spice which has been used since ancient times: Chinese claim that it was already used in their country in 2700 BC; it is mentioned in the Old Testament, specifically in the Song of Songs.

HP 

erbe aromatiche