NOME SCIENTIFICO:
Humulus lupulus
FAMIGLIA:
Cannabacee
DESCRIZIONE:
Il luppolo è una pianta erbacea perenne decidua che può svilupparsi fino a raggiungere un'altezza di circa sette metri e vive nelle regioni temperate. Il luppolo può venir coltivato anche in vaso e anche in casa, ma in queste condizioni raramente giunge alla fioritura.
FUSTO:
I lunghi e flessibili fusti del luppolo, vuoti internamente, sono ricoperti all'esterno da piccole spine grazie alle quali si aggrappano a qualsiasi sostegno. Questi fusti che si avvolgono a spirale, girando sempre in senso orario, consentono alla pianta di sollevarsi da terra.
FOGLIE:
Le foglie del luppolo, dai margini fittamente dentati, sono irregolari, presentano infatti da tre a cinque lobi, e sono ruvide al tatto.
FIORI:
I fiori maschili del luppolo e quelli femminili crescono su piante distinte, hanno colore verde giallastro e sbocciano in piena estate. I più ricercati, in quanto utilizzati dall'industria della birra, sono i fiori femminili che sono occultati da un complesso sistema di brattee formanti il caratteristico cono che rende la pianta del luppolo inconfondibile. Quando i frutti sono maturi le brattee assumono una consistenza cartacea e si prestano ad essere usati nelle composizioni di fiori secchi o nelle ghirlande
HABITAT:
In quasi tutta la penisola italiana ai margini dei boschi e sulle siepi si sviluppano spontanee le piante del luppolo che amano i terreni fertili e ben lavorati.
COLTIVAZIONE:
ESPOSIZIONE:

Le piante di luppolo prediligono una posizione aperta e soleggiata.
RIPRODUZIONE:
Le piante di luppolo prediligono una posizione aperta e soleggiata.
CRESCITA:
Il luppolo è una pianta rustica che non presenta particolari problemi di crescita; tra un cespo e il successivo va lasciato circa un metro di terreno; ogni esemplare deve necessariamente essere munito di tutore oppure poter arrampicare su un graticcio.
RACCOLTA:
In primavera, verso aprile, si raccolgono le cime dei germogli laterali, che sono un cibo apprezzato dai buongustai; solitamente su ogni pianta si riescono ad effettuare due raccolti. Le foglie più tenere di ogni cespo possono venir aggiunte alle minestre; i fiori si raccolgono all'inizio dell'autunno, quando sono giunti a maturazione; i lunghi steli, da usare per intrecciare ghirlande o canestri, si tagliano nel tardo autunno.
CONSERVAZIONE:
Fiori, foglie e gambi, perché si possano conservare, vanno essiccati. I fiori vanno poi usati entro qualche mese, altrimenti assumono un aroma sgradevole.
PROPRIETA':
IN CUCINA:

Dai tempi antichi i germogli primaverili del luppolo vengono consumati come fossero asparagi; sono ottimi anche in un risotto o mescolati a una frittata. Ora non vengono più venduti nei mercati, ma ognuno può raccoglierli da sé durante una passeggiata in campagna. In tutta Europa si usa il luppolo per schiarire, conservare e aromatizzare la birra.
BELLEZZA:
L'infuso dei fiori di luppolo, versato nell'acqua del bagno, esercita un'azione rilassante.
SALUTE:
L'infuso dei coni del luppolo ha proprietà calmanti ed è quindi indicato per alleviare i disturbi della vescica come per favorire il sonno, inoltre stimola l'appetito e favorisce la digestione.
CURIOSITA':
Un cuscino imbottito di luppolo pare possa servire a combattere l'insonnia. Con i lunghi e flessibilissimi gambi di questa pianta si possono intrecciare canestri. Facendo bollire le foglie del luppolo si ottiene una tintura di color marrone.

SCIENTIFIC NAME :
Humulus lupulus
FAMILY:
Cannabacee

DESCRIPTION:
Perennial deciduous herb which can reach about 7 metres in height and grows in temperate lands. It may also be cultivated in pots indoors but in this way rarely flowers.

STEM:
The long and flexible hop stems, completely hollow, are covered by small prickles which help it attach itself to any support. As it grows the hop plant encircles the support clockwise.
 

FOLIAGE:
Heavily dentated and irregular, the leaves have from three to five lobes and are rough to the touch.

FLOWERS:
Yellowish-green male and female hop flowers grow on different plants in full summer. The female flowers, with their complicated system of bracts forming the characteristic cone which makes them unmistakable, are of more importance as they are used in the beer industry. When mature the cones take on a paper-like appearance which can be used in flower arrangements and wreaths.

HABITAT:
Hop plants grow spontaneously throughout Italy on the edges of woods and hedgerows, preferring fertile, well-worked soil.

CULTIVATION:
EXPOSITION:

Preference is for an open,sunny position.
 

REPRODUCTION:
Reproduce by clump division or break off buds in spring.The beginning of summer is the besttime for talea.Sowing is not advised becuase, in this way, some years pass before the plant flowers.

GROWTH:
This rustic plant presents no particular difficulty. Leave 1 metre between plants and provide support.

HARVEST:
It is possible to pick the tender delicious lateral shoots at least twice during spring. They can be added to soups. Pick flowers at the beginning of autumn after maturation; long stems. cut in late autumn, may be used for tying wreaths and baskets.

STORAGE:
Flowers, leaves and stalks are dried. Flowers should be used fairly quickly as they assume an unpleaseant smell.

USAGE:
CULINARY USAGE :

Young hop shoots have always been eaten in the same way as asparagus,and are delicious in risottos or fried. They are no longer sold on the market but can be picked during excursions into the countryside.

BEAUTY:
An infusion of flowers in bath water is relaxing.

HEALTH:
An infusion of hop cones calms and is therefore indicated in the cure of problems related to the bladder as well as helping sleep, stimulating the apetite and favouring digestion.

CURIOSITIES:
Fill a pillow with hops to help insomnia.The long, flexible stems can be used to make baskets. Boiled hop leaves produce a brown dye.


  HP  erbe aromatiche