NOME SCIENTIFICO:
Melissa officinalis
FAMIGLIA:
Labiate
DESCRIZIONE:
La melissa è un'erbacea perenne le cui foglie sono simili a quelle della menta, ma emanano un delicato profumo di limone che rende questa aromatica molto apprezzata dalle api. La melissa può svilupparsi fino a raggiungere quasi un metro d'altezza e può essere coltivata sia in terra che in vaso.
FOGLIE:
La foglia della melissa è ovale, dentata e profondamente nervata, normalmente di colore verde chiaro nella Melissa variegata le foglie mantengono il caratteristico profumo di limone, ma presentano macchie dorate.
FIORI:
La fioritura si protrae dall'estate fino all'autunno; i fiori, riuniti in infiorescenze, sono minuscoli e poco appariscenti, il loro colore vira dal bianco-rosato iniziale al pallido azzurro della piena fioritura. Anch'essi hanno le stesse proprietà benefiche delle foglie.
HABITAT:
La melissa cresce spontanea nei luoghi ombrosi di tutta l'Europa meridonale, ama un terreno fresco e umido.
COLTIVAZIONE:
ESPOSIZIONE:

Questa aromatica trova ideale una posizione a mezz'ombra, in quanto non ama essere esposta ai raggi solari nelle ore più calde della giornata. Il sole forte infatti scolorisce le sue foglie e ne muta il profumo che diviene più aspro.
RIPRODUZIONE:
La melissa si può moltiplicare con uno dei tre metodi di riproduzione più diffusi: semina, talea e divisione dei cespi. La semina si effettua in aprile e occorre essere pazienti in quanto la germinazione è lenta; gli altri sistemi si attuano in primavera o autunno.
CRESCITA:
Sono poche le cure richieste per la coltivazione: quando i cespi sono troppo fitti vanno sfoltiti e si deve lasciare almeno mezzo metro di distanza tra pianta e pianta.
RACCOLTA:
Il momento migliore per la raccolta delle foglie è quello in cui i fiori cominciano ad aprirsi; chi ama seguire le tradizioni dovrebbe effettuare la raccolta della melissa il 24 giugno, giorno di San Giovanni.
CONSERVAZIONE: Solitamente si essicano le foglie, ma purtroppo, quando non è fresca, quest'erba perde molte delle sue virtù.
PROPRIETA':
IN CUCINA:
Le foglie fresche di melissa aromatizzano insalate, salse per il pesce, compresa la maionese, marmellate e dolci.
BELLEZZA:
L'infuso (un pizzico d'erbe in una tazza d'acqua bollente) si può usare come tonico per il viso e nel risciacquo dei capelli grassi; il decotto (una manciata d'erbe immerse in acqua fredda e poi fatte bollire per una ventina di minuti) si aggiunge all'acqua del bagno allo scopo di tonificare l'organismo.
SALUTE:
Nel caso di punture di insetti ponendo alcune foglie, appena colte, sulla parte dolente si avrà sollievo.
CURIOSITA':
La melissa, ritenuta dai greci sacra ad Artemide, è sempre stata usata come pianta medicinale e il famoso medico Paracelso le attribuiva il potere di far rivivere anche il malato più grave. Una tisana di melissa assunta con regolarità, ogni mattina, rinvigorisce l'organismo, rafforza la mente e allontana la malinconia.

SCIENTIFIC NAME :
Melissa officinalis
FAMILY:
Labiate
DESCRIPTION:
Perennial herb, leaves similar to mint but with a delicate lemon aroma which attracts bees. Can grow to almost 1 metre and be cultivated in vases

FOLIAGE:
Oval leaves, dentated, veined and pale green in colour with gold spots. They maintain the characteristic lemon smell.


FLOWERS:

Continual flowering from summer to autumn. Minute, ordinary in appearance and enclosed in an inflorescence,flowers range in colour from pale rose to light blue.


HABITAT:
Spontaneous growth in shady areas throughout southern Europe. Prefers fresh humid soil.


CULTIVATION:
EXPOSITION:

Half-shade is best for this aromatic plant. It dislikes the midday sun which fades leaves and makes the aroma bitter.
 

REPRODUCTION:
Sow, scion or divide plants. Sow in April. Patience is required because germination is slow. Spring or autumn are the best seasons for the other methods.


GROWTH:
Little care necessary. Thin bushes if too thick at 50 cms. intervals.

HARVEST:
Harvest when flowers open. June 24th (St.John's Day) is the traditional moment to begin.

USAGE:
Usually dried but loses effect when not fresh
CULINARY USAGE:
Fresh leaves aromatise salads, fish sauces including maionaise, jams and desserts.

BEAUTY:

A pinch of leaves in boiling water produces a face tonic and rinse for greasy hair whilst a handful in cold water,boiled for 20 minutes, can be added to bath water.
HEALTH:
Freshly picked leaves placed on insect bites relieve discomfort.

MYTHS AND LEGENDS :
Used as a medicinal plant by the Greeks who considered it sacred to Artemis. Paracelso, a famous doctor,'said it relieved even the worst illness. Regular daily tisanes revive the organism, increase memory and relieve depression.

  HP  erbe aromatiche