NOME SCIENTIFICO:
Camomilla comune: Matricaria chamomilla
Camomilla romana: Anthemis nobilis
FAMIGLIA:
Composite

DESCRIZIONE:
La camomilla comune è pianta annuale, mentre la camomilla romana è perenne; ambedue prediligono terreni leggeri, ma concimati e ben drenati. Esiste una varietà nana di camomilla molto adatta a formare tappeti erbosi che richiedano poca manutenzione: si chiama Treneague e non fiorisce; mettendo invece a dimora specie più alte e da fiore si ottengono bei tappeti fioriti.
FOGLIE:
Le foglie di color verde chiaro sono, in tutte le varietà, profondamente incise e leggermente profumate di mela, aroma che mantengono anche essiccate.
FIORI: I fiori sono bianchi, gialli o crema e hanno sempre al centro un cono giallo ove son racchiuse le sostanze attive.
HABITAT:
La camomilla comune cresce quasi ovunque, nei terreni incolti come nei campi coltivati, ma l'uso indiscriminato dei pesticidi ne sta limitando la diffusione. Essa vegeta meglio quando la primavera è umida.
COLTIVAZIONE:
ESPOSIZIONE:
Questa erba gradisce il pieno sole, ma tollera la mezz'ombra.
RIPRODUZIONE:
La camomilla si può seminare; nelle varietà perenni si può procedere alla divisione dei cespi da effettuare in primavera.
RACCOLTA:
I fiori di camomilla vanno raccolti quando sono completamente aperti, verso la fine dell'estate, nelle ore centrali di giornate asciutte, cosicchè venga facilitata l'essiccazione. Le foglie possono essere colte in qualunque periodo dell'anno.
CONSERVAZIONE:
Normalmente i capolini si conservano essiccati.

PROPRIETA':
I
N CUCINA:
Questa antica ricetta è semplice da preparare quanto efficace come digestivo: in un litro di vino bianco secco (di buona qualità) si pongono a macerare, per due giorni, cento grammi di fiori, poi si filtra il liquido e lo si conserva in una bottiglia ben chiusa. Un bicchierino dopo il pasto principale sarà un toccasana.
BELLEZZA:
La camomilla è un vero prodotto di bellezza: l'acqua del suo decotto, aggiunta a quella del bagno, esercita un'azione rilassante, ed è inoltre un ottimo calmante da usare come impacco sulla pelle del viso quando è irritata o sugli occhi se sono stanchi o arrossati.
Chi ha i capelli chiari se, dopo averli lavati, li sciacqua regolarmente con un decotto ottenuto facendo bollire per una ventina di minuti dei fiori di camomilla, avrà capelli lucenti, più forti e con riflessi dorati.
SALUTE:
La virtù calmante di questa preziosa erba è riconosciuta al punto che, nel gergo giovanile, quando si vede una persona nervosa e intollerante gli si consiglia: "camomillati!" In effetti una tazza di fumante infuso di camomilla ha un effetto leggermente sedativo, decongestionante, sudorifero e un sapore che risulta solitamente gradito. L'infuso di camomilla può essere bevuto senza problemi anche dai bambini ai quali giova molto nel caso di dolori addominali.
CURIOSITA':
Il termine latino "matricaria", che deriva da "mater", (madre), fa riferimento al fatto che quest'erba era usata per guarire i disturbi ginecologici. La camomilla comunque non cura solo i nostri malesseri, ma anche quelli delle sue sorelle piante: infatti se viene messa a dimora accanto a una pianta deperita le fa acquistare nuovo vigore!  

SCIENTIFIC NAME :
Matricaria Chamomilla Camomilla romana-Anthemis nobilis

FAMILY:
Composite

DESCRIPTION:
Camomile comune is annual, the romana species is perennial. Both prefer light, fertilised, well-drained soil. One type of non-flowering cammomile, Treneague, makes an excellent carpet requiring little maintainance. Flowering carpets can be obtained using other species of this plant.
 

FOLIAGE:
A feint smell of apple pervades even when dried, characterises the pale green deeply grooved leaves of this plant.
FLOWERS: A central yellow cone contains the active substances of this white, yellow or cream flower.

HABITAT:
Cammomile grows everywhere, both in cultivated and wild fields but an indescriminate usage of pesticides is curbing its diffusion. Damp springtimes help growth.

CULTIVATION:
EXPOSITION:
Prefers full sun but tolerates shade.

REPRODUCTION:

Can be sown. Perennial plants should be seaparted in spring.
 

HARVEST:
Flowers are picked when completely open towards the end of summer in the central hours of the day to facilitate drying but harvesting is possible all year.

STORAGE:

Heads are usually dried.


USAGE
CULINARY USAGE:

An old, simply prepared digestive recipe is to soak 100g of flowers in 1 litre of white wine for two days. Filter and conserve in a well-closed bottle. A glass after the main meal will be beneficial.

BEAUTY:
Cammomile is a true beauty product to add to baths, to calm irritated skins or tired or inflammed eyes, shines and strengthens fair hair which can be rinsed in a decoction of flowers boiled for 20 minutes.

HEALTH:
The calming effect of this precios herb has even been recognised by youngsters today who have used the word cammomile to mean 'calm down'. A hot, pleasant tasting cup of cammomile tea is a light sedative, decongestant, favouring perspiration. It can also be drunk by children to alleviate abdominal pain.

MYTHS AND LEGENDS :
The Latin word Matricaria meaning mater or mother refers to the herb used to cure gynocological problems. Not only does it relieve body discomfort but will give strength to other plants if placed nearby.

  HP  erbe aromatiche