FICUS

Scientific name: Ficus

Family: Mulberry family

Place of origin: Tropical or sub-tropical regions of the Asiatic and African continent.

Description: The Ficus genre includes hundreds of varieties, even very different from one another in terms of shape and size of leaves. The Ficus benjamina has oval leaves, which can be also striped, and flexible and soft branches, with an elegant aspect. Ficus elastica, also known as rubber fig, is a plant that can be placed outdoors in mild climates. It boasts large oval, hard leaves, with clear midrib, and straight stalks that, if they are pruned, emit lateral spouts and lose their stiff aspect. Ficus lyrata (or F. pandurata) is a stiff plant, with fairly large, oval leaves, with wavy edges and outstanding veins. Ficus pumila (also called F. repens or F. scadens) is a very gracious creeper, with very small but dense leaves, able to fully cover walls and trellises. As other species, it boasts leaves of green or white-green colour. Ficus pumila prefers a high degree of humidity and a shadowy environment.

Cultivation:  In general, Ficus plants prefer a very lit area and environments in which temperature never drops below 10°C. Universal soil is indicated enriched with peat and manure, always turned at the surface. Ficus plants must have roots contained in pots of small dimensions: a pot of diameter of 14 cm is sufficient for a model which is one metre high. Frequent repotting is not necessary neither suggested. Watering must be abundant during the summer and limited during the period of rest. Water stagnations in the flowerpot and too dry air may cause the leaves to fall. It is important to spray leaves regularly and keep them clean. During the summer, all Figs are benefited if brought outdoors under a tree or sunny and shadowy areas, away from winds. The plants must be brought indoors during the night, when the temperature drops below 16°. Considerable changes of temperature cause the massive fall of leaves. This unpleasant phenomenon also occurs when the plants have been exposed to air currents. Therefore sheltered areas are preferred, both indoors and outdoors. Manuring must take place throughout the year, once every two or three weeks. Since Ficus plants are subject to parasites’ attacks, in particular of scale insects, branches and leaves must be checked often. To eliminate scale insects, leaves must be washed thoroughly and accurately (with shower at home or garden hose outdoors), by removing the parasites manually or by using anti-coccidiosis product.

Reproduction: All varieties are reproduced through layers, during the months of June and July.

 

FICUS

Nome scientifico: Ficus

Famiglia: Moracee

Luogo d'origine: Le regioni tropicali o subtropicali del continente asiatico e africano.

Descrizione: Il genere Ficus comprende centinaia di varietà anche molto differenti tra loro per forma e dimensioni delle foglie. Il Ficus benjamina ha foglie ovali, che possono essere anche variegate, e rami flessibili, sottili, dal portamento elegante. Il Ficus elastica, conosciuto anche col nome di albero della gomma, è pianta che nei climi miti può essere messa a dimora all'esterno. Presenta grandi foglie ovali, coriacee, con evidente nervatura centrale e steli diritti che, se vengono cimati, emettono getti laterali e perdono l'aspetto impettito. Il Ficus lyrata (o F. pandurata) è pianta a portamento eretto, con foglie piuttosto grandi, ovali, dai margini ondulati e dalle nervature in rilievo. Il Ficus pumila (detto anche F. repens o F. scadens) è un rampicante molto grazioso, dal fogliame minutissimo ma fitto, in grado di ricoprire perfettamente muri e tralicci. Come le altre specie presenta foglie di colore verde o bianco-verde. Il Ficus pumila predilige un elevato grado di umidità e un luogo ombroso.

Coltivazione: In genere i Ficus prediligono una posizione molto luminosa e ambienti in cui la temperatura non scenda mai sotto i 10°. Come terriccio è gradito un terriccio universale arricchito con torba e stallatico, tenuto sempre smosso in superficie. I Ficus desiderano avere le radici costrette in vasi di piccole dimensioni: un vaso del diametro di 14 cm è sufficiente per un esemplare alto un metro. Non sono necessari né graditi rinvasi frequenti. Le annaffiature devono essere abbondanti in estate e limitate nella stagione di riposo. Sia i ristagni d'acqua nel sottovaso come l'aria troppo secca possono provocare la caduta delle foglie. E' importante spruzzare regolarmente le foglie e tenerle pulite. In estate tutti i Ficus traggono grande giovamento dall'essere portati all'aperto sotto qualche albero, o comunque a mezz'ombra, al riparo dai venti. Le piante vanno riportate all'interno quando di notte la temperatura scende sotto ai 16°. Sbalzi forti di temperatura provocano la caduta massiccia delle foglie. Questo sgradevole fenomeno si verifica anche quando le piante sono state esposte a correnti d'aria. Posizioni riparate dunque, sia all'interno, sia all'esterno. Le concimazioni vanno effettuate durante tutto l'anno ogni due o tre settimane. Poiché i Ficus sono soggetti agli attacchi di parassiti, in particolare della cocciniglia, conviene controllare spesso rami e foglie. Per debellare la cocciniglia si può effettuare un abbondante r accurato lavaggio del fogliame (con doccia in casa, o la canna per innaffiare all'aperto) provvedendo nel contempo alla rimozione manuale dei parassiti o ricorrere a un prodotto anticoccidico.

Moltiplicazione: Tutte le varietà si riproducono per margotta, da effettuare nei mesi di giugno e luglio.


  HP